Cinema

La Leggenda di un Amore – Cinderella: Tutte le cose che (forse) non sapete del film

Sono passati poco più di vent’anni dall’uscita al cinema italiana di La Leggenda di un Amore – Cinderella che, nella sua versione, ha un titolo molto più semplice: Ever After. Perchè gli eroi delle fiabe vivono “ever after” felici e contenti. Era il 13 novembre 1998. Da allora Drew Barrymore ne ha fatta di strada, diventando un’attrice di successo internazionale.

Un pò come le fiabe cinematografiche, che guardi ancora e ancora senza stancarti mai, anche questa rivisitazione semi-storica della fiaba di Cenerentola ha lasciato il segno. Non si può certo definire il miglior film romantico o la miglior fiaba su grande schermo dell’epoca moderna, eppure colpisce i punti giusti, catturando l’attenzione (se non, più raramente, l’ammirazione) del pubblico.

Ecco allora una lista di curiosità che forse ancora non conoscete del film La Leggenda di un Amore – Cinderella.

Le scarpette? Le ha disegnate un famosissimo stilista

la leggenda di un amore - cinderella drew barrymore

Curiosità La Leggenda di un Amore – Cinderella; Credits: 20th Century Fox 1998

1 – Il regista della pellicola è Andy Tennant. Si tratta dello stesso regista di Anna and the KingIl cacciatore di ExHitch con Will Smith.

2 – Drew Barrymore ha rivelato, in un’intervista, che si tratta del preferito tra tutti i film che abbia mai fatto.

3 – Il dipinto di Danielle di Leonardo da Vinci si basa su un reale schizzo del maestro, conosciuto come Testa di fanciulla detta la Scapigliata.

4 – Proprio come affermato nella pellicola, Leonardo Da Vinci non si è separato dalla Monna LisaGioconda fino alla sua morte. Successivamente, il re Francesco I avrebbe acquistato il dipinto per 4000 ecus. Si tratta di una moneta in uso in Francia, successivamente scomparsa dopo la Rivoluzione Francese. All’epoca, la valuta aveva un valore di 1 ecu corrispondente ai nostri 24 euro.

LEGGI ANCHE: La storia di Cenerentola – 5 film sulla fiaba da vedere assolutamente

5 – Le scarpette “di cristallo” sono state disegnate e realizzate da Salvatore Ferragamo.

6 – All’inizio del film, quando i Fratelli Grimm parlano con la Dama delle diverse versioni della fiaba di Cenerentola, si parla anche della versione in cui indossò delle scarpette di pelliccia. In effetti nela versione di Charles Perrault della fiaba la protagonista indossa delle pantoufle de verre (scarpette di cristallo). Alcuni hanno presunto si trattasse di un errore di traduzione, dal momento che che pantoufle de verre è molto simile a pantoufle de vair – ovvero scarpette di pelliccia. Un pò meno “magiche”, in questo caso, vero?

Che ve ne pare di La Leggenda di un Amore – Cinderella con Jude Law?

la leggenda di un amore - cinderella drew barrymore danielle

Curiosità La Leggenda di un Amore – Cinderella; Credits: 20th Century Fox 1998

7 – Entrambi Jude Law e Johnny lee Miller hanno rifiutato la parte di Henri.

8 – Nel film, Henri sposa Danielle. In realtà, Re Enrico II di Francia era il secondo figlio di Francesco I e ha sposato Caterina de Medici del 1533. All’epoca avevano entrambi 14 anni e hanno avuto 10 figli in totale, oltre ad altri 3 figli illegittimi dello stesso Enrico. Enrico è salito al tropo dopo la morte del fratello Francesco II nel 1536. Il resto è… Reign.

9 – Nel film appaiono Toby Jones e Melanie Lynskey – entrambi praticamente sconosciuti nel 1998. Entrambi, naturalmente, avranno delle splendide carriere negli anni a venire.

10 – La casa di Danielle è in realtà lo Château de Fénelon, che si trova nella regione francese Dordogna.

11 – Per gli esterni del castello reale è invece stato utilizzato lo Château de Hautefort, che è possibile intravedere anche nel film del 1966 Cerimonia per un Delitto.

12 – Altre location utilizzate per il film sono state lo Château de Losse, lo Château de Languais e, infine, lo Château de Beynac – quest’ultimo fortezza in cui Danielle viene tenuta prigioniera da Pierre le Pieu. Tutti i castelli si trovano nella regione della Dordogna.

13 – L’abito che Danielle indossa per la sua visita al monastero con Henri è esattamente lo stesso che Marguerite rifiuta di indossare al ballo, dicendo che lo indosseranno altre “centinaia di ragazze” proprio a cause del colore.

Danielle che salva Henri? Si tratta di una scena ispirata ad una storia realmente accaduta

la leggenda di un amore - cinderella

Curiosità La Leggenda di un Amore – Cinderella; Credits: 20th Century Fox 1998

14 – Nella scena in cui Danielle salva Henri dagli zingari, lo trasporta sulla propria schiena come da accordi. Una curiosità che non molti spettatori di La leggenda di un Amore – Cinderella potrebbero conoscere è che si tratta di un episodio storico realmente accaduto. Quando nel 1140 re Corrado III di Svevia sconfisse il Duca di Welf, ponendo assedio alla città di Weinsberg, le donne della città negoziarono la resa, condizione che permetteva loro di lasciare la città con qualsiasi cosa potessero trasportare sulle proprie spalle. Loro presero sulle spalle i propri mariti e il re onorò la loro furbizia dicendo: “Un re deve sempre restare fedele alla propria parola.”

15 – La regina Maria dice ad Henri di scegliere saggiamente la propria moglie, dal momento che “Il divorzio è qualcosa che è concesso solo agli Inglesi“. Si tratta ovviamente di una frecciatina ad Enrico VIII e alle sue seconde nozze con Anna Bolena dopo il divorzio da Caterina d’Aragona.

LEGGI ANCHE: Cenerentola – La recensione del film con Lily James per la regia di Kenneth Brannagh

16 – Nella scena in cui Danielle nuota nel lago, lo fa con bracciate mentre è stesa sulla schiena. Si tratta di uno stile di nuoto ampiamente utilizzato nel periodo medievale e rinascimentale in Europa. Ancora oggi è utilizzato in Australia come metodo di nuoto di salvataggio.

17 – Quando Danielle è una bambina, il padre le regala Utopia di Thomas Moore. Il libro uscirà soltanto nel 1516, tre anni prima della morte di Leonardo Da Vinci. Dal punto di vista storico, è impossibile che Danielle bambina lo riceva, dal momento che incontra il maestro Da Vinci dieci anni dopo.

Da Vinci non è Michelangelo, right?

la leggenda di un amore - cinderella angelica houston

Curiosità La Leggenda di un Amore – Cinderella; Credits: 20th Century Fox 1998

18 – Quando il maestro Da Vinci parla con Henri e quest’ultimo si rende conto di chi è, lui scherza dicendo: “Michelangelo è intrappolato sotto una cupola a Roma. Io ero soltanto la seconda scelta”. La decorazione della Cappella Sistina a Roma è, effettivamente, stata effettuata tra il 1508 e il 1512.

19 – Nella fiaba secondo i Grimm, la matrigna e sorellastra di Cenerentola vengono punite quando i corvi mangiano i loro occhi. In questo caso sono condannate a lavorare in una lavanderia. L’uso della soda caustica nelle lavanderie dell’epoca causava, a lungo andare, la cecità delle donne che vi lavoravano e venivano esposte per lunghi periodi all’idrossido di sodio.

20 – La colonna sonora è stata composta da George Fenton. Quest’ultimo ha collaborato alle colonne sonore di molti film (tra cui, uno tra tanti, Il Ritmo del Successo del 2000, con Zoe Saldana e Amanda Schull) ma è principalmente noto per i documentari a sfondo naturale della BBC. Per quest’ultimi ha ricevuto svariate nomination ai BAFTA e agli Emmy Awards.

21 – Il film, per un budget di 21 milioni di dollari, ha guadagnato al botteghino ben 98 milioni di dollari complessivi.

22 – Nel 2013, la pellicola è stata adattata ad un musical teatrale, con le musiche di Zina Goldrich e i testi di Marcy Heisler.

Comments
To Top