Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy e lo spin-off Station 19 – Recensione episodio 14.13

Grey's anatomy

Le olimpiadi invernali ci hanno fatto respirare per ben 3 settimane, e forse questa sarà stata l’ultima grande pausa prima della fine della stagione. Il mondo Shondaland inaugura così la terza tranche dei suoi show con un double crossover: How To Get Away With Murder & Scandal da un lato e Grey’s Anatomy e Station 19 dall’altro. Ma, inutile dirlo, il primo ha risucchiato gran parte dell’attenzione dello spettatore medio, aiutato anche dal fatto che il tredicesimo episodio di Grey’s Anatomy è di una piattezza che farebbe impallidire persino i morti.

Il tema centrale attorno al quale ruotano questi 40 minuti è l’arrivo in ospedale di due bambini che, giocando a fare gli scienziati, hanno causato un incendio a casa, rimanendo anche feriti. I ragazzi sono accompagnati dal vigile del fuoco Andy Herrera sulla quale spenderemo giusto due parole in merito alla possibile ship di cui ormai il web non fa che rumoreggiare, e da Ben, il quale sta vivendo una profonda crisi esistenziale relativa all’incapacità di far collimare il suo spirito avventuroso di vigile del fuoco con l’esperienza entusiasmante della sala operatoria. Benché il personaggio sia sempre stato classificato come l’indeciso e mutevole della situazione (basti ricordare che all’inizio Ben era un semplice anestesista che faceva le parole crociate durante le operazioni… ebbene sì, siamo già al suo terzo cambio di lavoro in sole 8 stagioni) il tira e molla dell’indecisione pensavamo fosse ampiamente finito nel momento in cui, nello scorso episodio, Miranda gli aveva chiaramente dato il suo beneplacito.

E invece sembra che dovremmo sorbirci questa lagna, perché solo di lagna si può parlare, ancora per un po’. La sua indole medica, infatti, continua ad emergere in ogni occasione della giornata, intervenendo quando non richiesto e rimanendo persino in galleria ad attendere i risultati dell’operazione. Insomma, sembra che Ben sia completamente incapace di prendere una decisione sul suo futuro.

Il personaggio di Andy Herrera ha creato più scalpore in un solo episodio di quanti ne abbiano creato personaggi storici attraverso intere e complesse storylines. L’aiuto che l’Herrera ha fornito a Meredith consentendole, grazie al suo background ispanico, di ottenere il brevetto per il suo progetto innovativo presentato al concorso di Jackson ed una sarcastica battuta sugli abbracci vittoriosi di fine giornata hanno generato chiacchiere su una possibile relazione tra le due. Ammetto che la peculiarità di Grey’s sta proprio nel fatto che niente è scontato e sicuramente tutto, abbiamo visto, è possibile, per cui non mi sento di dire che è qualcosa che sconvolgerebbe completamente gli equilibri. Se non ve ne siete accorti, è già tutto sottosopra da un po’!

I 40 minuti questa settimana si trascinano piuttosto a forza e, come da manuale, Grey’s Anatomy inserisce qualche futilissimo spunto di riflessione sugli altri personaggi. Miranda è finalmente tornata a lavoro con il consenso di Maggie, anche se Richard non è assolutamente sicuro di questa scelta e si sente in dovere di seguirla e monitorare i suoi spostamenti; Amelia ed Alex, con De Luca e Bello, sono ancora fortemente impegnati a trovare una soluzione per consentire a Kimmie di sconfiggere il cancro e tornare a cantare, aiutati dal neurochirurgo che ha operato Amelia rimuovendole il suo tumore al cervello; forse ciò che merita maggiormente attenzione è la situazione di April ed il suo smarrimento a seguito della morte della moglie di Matthew, con Jackson chiaramente diviso tra lei e Maggie, ma è ancora tutto in una fase embrionale a quanto pare.

Mi secca dirlo, ma ormai nemmeno più aspettare che qualcosa evolva mi stimola. Come comportarsi?

Per restare sempre aggiornati su Grey’s Antomy, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Grey’s Anatomy ItaliaThank God is Tursday – SHONDALANDPrendi me, scegli me, ama me, Shondaland Italy. E non dimenticate di di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Comments
To Top