Drama Coreani

Drama Coreani 2018: le 8 migliori serie da recuperare

Mr Sunshine kdrama

Siamo un po’ in ritardo, ma non potevamo certo farci scappare la classificona dei migliori drama coreani 2018. Non mi illudo che questa lista rappresenti effettivamente il meglio sfornato dalla Corea del Sud in questo anno, ma semplicemente quello che sono riuscita a seguire di un palinsesto sconfinato. La mia speranza è che potrete trovarvi qualche spunto interessante per dei recuperi forsennati. Ovviamente la fanno da padrone le storie romantiche, ma ho cercato di includere anche qualche altro genere che a sorpresa mi ha dato parecchie soddisfazioni.

Ecco gli 8 drama coreani 2018 da recuperare assolutamente nel nuovo anno

8) I’m not a robot

Yoo Seung Ho, il nostro lacrimoso sopracciglione coreano preferito, è il protagonista di questa favola buffa. Un ragazzo che fin da piccolo è stato costretto a vivere in completo isolamento in una specie di palazzo dorato a causa di un’allergia alle persone. Tutto cambierà all’arrivo di AG-3, un androide sperimentale con l’aspetto di una ragazza bellissima che lui dovrà testare. Piccolo particolare? AG-3 non è un vero androide, ma una ragazza in carne ed ossa che si spaccia per tale. I risvolti sono facili da indovinare, ma la storia è fresca e spigliata e si barcamena bene tra momenti davvero divertenti e altri più drammatici dove il nostro Seung Ho può lasciare libere tutte le sue lacrime.

LEGGI ANCHE: Drama Coreani, la nuova ossessione 2017: I 10 migliori titoli da recuperare

7) Life

Life drama coreano

 

Lotte intestine e intrighi di potere sono al centro di questa storia ambientata in un ospedale acquisito da una multinazionale che lo vuole portare nel futuro trasformandolo in una clinica esclusiva, capace di portare notevoli profitti. Un gruppo di personaggi ampio e vario, tra dottori e infermieri, si muove sulla scena: ognuno con i suoi dubbi, i suoi timori, le sue piccole meschinità, i suoi egoismi e le sue speranze. Riusciranno ad unirsi per cercare di salvaguardare insieme quelli che dovrebbero essere i valori sacri della loro professione?
Poco o niente romanticismo in questo drama, ma dialoghi ben scritti, grandi personaggi e ottimi interpreti. Piacerà a chi ama i medical drama, ma ne vuole uno con una prospettiva ben diversa dal solito. Disponibile su Netflix.

6) The Guest

The Guest

Un po’ di sano horror coreano non poteva mancare. Gli irrinunciabili coltelli censurati con la sfocatura abbondano, ma questa volta fanno ancora più sorridere all’interno di una storia che non si tira certo indietro davanti alle scene cruente. Un demone annegato, deciso a non arrendersi all’oblio della morte, si nutre, alimentandoli, dei peggiori sentimenti delle vittime che incontra sul suo cammino, spingendole a compiere azioni terribili. Gli si opporrà un trio di protagonisti un po’ scalcagnato: un giovane prete, una detective testa calda e un taxista ossessionato dal suo passato. I tre dovranno trovare il modo di lavorare insieme e avere fiducia l’uno nell’altro per riuscire a sconfiggere un nemico che sembra inarrestabile e che in passato ha segnato irrimediabilmente le loro vite. Ritmo, azione e altissima tensione.

5) What’s wrong with secretary Kim

corean drama 2018

Questo drama è destinato a diventare un grande classico della commedia romantica. Due protagonisti splendidi e affiatatissimi. Eleganti, raffinati… ma allo stesso tempo buffi e un po’ impacciati. Lui, come è ovvio, ricco e brillante e pieno di sè, ma anche tormentato da immancabili traumi del passato. Lei la segretaria inseparabile e indispensabile che ha lavorato duramente per raggiungere la perfezione nel suo ruolo. Tutto si scombussola quando lei decide di licenziarsi e dedicarsi a se stessa. Lui sarà allora costretto a sgarbugliare i suoi sentimenti e rimettere in ordine il proprio passato.
Tante emozioni e tanto divertimento con una coppia di protagonisti che semplicemente incanta.

4) Mr Sunshine

drama coreani 2018

Mr Sunshine è un costume drama che si svolge nella Joseon di inizio ‘900, dove la Storia si intreccia con le storie di tanti personaggi di diverse classi sociali, e il cui ritmo è quasi sempre sostenuto, con un mix perfetto di drama, azione, romance e comedy.
Eugene Choi, soldato americano ed ex-schiavo di Joseon, e Ae-Sin, nobile fanciulla che preferisce sparare piuttosto che essere portata a spasso in portantina, sono i due protagonisti, che si incontrano, si tengono a distanza, si innamorano, si rincorrono, si perdono e ritrovano, mentre sullo sfondo Joseon va incontro alla guerra civile, tra tradimenti, spie, massacri.
Con questo drama si ride, si piange, si fanno gli occhi a cuore, insomma non manca niente. Plus: le figure femminili principali sono stratificate, complesse, interessanti, non stereotipate e, soprattutto, prive del bisogno di farsi proteggere. Forse una velata critica al sessismo, oltre che al classismo, della Corea del Sud di oggi?
Altro plus: Colonna sonora, costumi, fotografia, sono davvero notevoli. Disponibile su Netflix.

LEGGI ANCHE: Daebak: Mr Sunshine non delude le attese – Rubrica sui drama coreani

3) 13 But 17

Still 17

Tenerezza è la parola che mi viene subito in mente pensando a questo drama. Gong Woo Jin è un diciassettenne dolce e solare, appassionato di disegno ed è cotto della sua coetanea Woo Seo Ri, un’aspirante violista un po’ stramba e sbadata, con la quale però non ha mai parlato. Destino vuole che un indicente improvviso mischi le carte in gioco e condanni Woo Seo Ri a tredici anni di coma e Gong Woo Jin ad una vita di sensi di colpa e volontario isolamento.
Quando si sveglierà tutto sarà strano e diverso e spaventoso per Seo Ri, ma si ritroverà circondata da amici sinceri, anche se un po’ strambi, che la aiuteranno a ritrovare la bussola in questa nuova vita. E lei a sua volta aiuterà loro. Un drama che è una coccola morbida che scalda il cuore.

2) Just Between Lovers

drama coreani 2018

Uno di quei drama da guardare se ci si vuole un po’ male. Se si vuole soffrire parecchio. Piangere giusto qualche litro di lacrime. Ma anche un drama di speranza e redenzione. Di quelli che poi fanno bene al cuore. Il crollo di un palazzo segna il punto di frattura nella vita dei protagonisti di questa storia. Gang Doo e Moon Soo sono due sopravvissuti, ma molto delle loro vite è rimasto sepolto tra le macerie. Lui è uno sbandato che vive alla giornata, lei cerca di fare sempre del suo meglio e di essere irreprensibile. Si incontreranno e scontreranno fino a rompere l’uno la gabbia di dolore dell’altra.
Belle le ambientazioni, splendidi alcuni panorami di Seoul dall’alto e una regia perfetta per una storia così malinconica. Grandissimo merito va all’interpretazione di Junho, davvero molto intensa. Emozioni a valanga.

LEGGI ANCHE: 3 drama coreani da recuperare: Just Between Lovers, While you were Sleeping, I’m not a Robot

My Mister

1) My Mister

E arriviamo in vetta alla classifica con quello che è da gran parte della critica riconosciuto come il drama coreano migliore dell’anno, ma che per me è anche uno tra i migliori prodotti televisivi del 2018. Una sceneggiatura bellissima per raccontare la storia di due inferni personali molto diversi che si incontrano e danno vita ad un rapporto complice e intenso. Lui 40 anni, un impiegato modello di una ditta che lo soffoca, incastrato nell’immagine di uomo irreprensibile che ha costruito negli anni. Lei una ragazza di 21 anni, feroce, guardinga, pronta a tutto per la semplice sopravvivenza. Intorno un gruppo di comprimari improbabili dalle vite scalcagnate, che cercano di trovare un senso nella vita di tutti i giorni.
Una storia drammatica, ma con molti momenti di leggerezza bizzarramente poetici. Una grande regia e una sceneggiatura che non ti molla mai. Perché devi vedere se quei due litigheranno ancora, se si scambieranno anche solo due parole gentili, se incroceranno anche solo lo sguardo. E se alla fine ce la faranno a trovare la loro strada.

LEGGI ANCHE: My Mister: una storia di solitudini che si incontrano – Recensione del drama coreano

 

Comments
To Top