Doctor Who

Doctor Who: Recensione dell’episodio 8.08 – Mummy on the Orient Express

Episodio non entusiasmante anche se necessario.

Durante lo scorso episodio il Dottore aveva giocato un brutto tiro a Clara abbandonandola in una situazione rischiosa. La ragazza è tornata a casa sana e salva, ma talmente turbata che, arrabbiatissima con lui, decide che non avrebbero più viaggiato insieme e vissuto avventure straordinarie. Così questa puntata, ennesima variazione sul tema del famosissimo romanzo giallo “Assassinio sull’Orient Express” di Agatha Christie, doveva mostrarci l’ultima (almeno nelle intenzioni) evasione di Clara accanto al Dottore per dedicarsi pienamente al suo lavoro di insegnante e a Danny.

doctor who_808_bIn questo ottavo episodio l’Orient Express tanto famoso è un treno che si muove nello spazio e l’assassino è un soldato ormai trasformato in mummia che in 66 secondi uccide uno alla volta i passeggeri assorbendone l’energia. Pensavo che alla fine di tutto avremmo rivisto la “Terra Promessa”, magari con i morti di turno accolti nel luogo misterioso, invece anche in questa puntata viene messa da parte per presentarci questo caso di trama verticale che non mi ha entusiasmato, anzi mi ha interessato davvero poco, e che è poco più di un filler, non essendo utile ai fini della trama orizzontale. Sicuramente però l’episodio è servito ad approfondire il carattere del nuovo Dottore e il rapporto tra lui e Clara, elementi che stanno tenendo banco ormai dalla prima puntata di questa ottava stagione.

Più si va avanti e più si notano sfaccettature sempre diverse ed inedite di questo nuovo Dottore, tornato dalla rigenerazione completamente diverso, non solo perché sembra confuso, insicuro su se stesso, sul mondo che lo circonda e sulle azioni che compie (tanto che ormai è evidente che ha bisogno dei suggerimenti e degli aiuti di Clara e, soprattutto, di essere guidato da lei), ma anche perché è cambiato proprio nel profondo e nelle idee.

Da principio nota lo stato d’animo contrastante di Clara e ciò significa già molto, visto che questo dodicesimo Dottore non è quasi mai stato in grado di accorgersi dei sentimenti delle persone, però in linea con la sua nuova personalità non è in grado di capirlo pienamente e chiede alla ragazza perché ha un sorriso triste. Ovviamente Clara cerca di fargli capire che ha quest’espressione malinconica perché sta per rinunciare a qualcosa che le piace molto, ossia viaggiare con lui. Lei ha abbandonato il risentimento provato nella puntata precedente per godersi gli ultimi momenti con il doctor who_808_cDottore, salvo poi arrabbiarsi nuovamente con lui perché avrebbero dovuto fare un’ultima “vacanza rilassante” e invece scopre che il Dottore sapeva che sarebbe stato pericoloso e che ci sarebbe stato un caso da risolvere. Lui le ha mentito ancora e ha portato anche lei a dire delle bugie.

Inoltre viene fuori un altro lato del carattere del Dottore: sembra che non abbia nessun interesse nella vita delle persone, non gli interessa se qualcuno muore, l’importante è che lui riesca a risolvere il mistero della mummia. Per questo Clara ci rimane molto male e, pensando anche a tutta l’esperienza vissuta in queste poche ore, è sempre più convinta ad abbandonare il viaggio. In realtà alcuni lati del Dottore rimangono ancora ambigui ed enigmatici: alla fine si intuisce che non è senza cuore come sembra ed infatti si scopre che ha fatto ciò che ha fatto perché aveva comunque un piano in mente (o almeno a volte pare avere una ripresa, un piccolo momento di lucidità che lo fa tornare in sé). Nonostante ciò l’impressione che resta è che sia comunque disinteressato alla vita delle persone e distaccato rispetto a quella che può essere la sofferenza umana. Ed infatti Clara gli chiede se prendere decisioni difficili che comportano anche la morte di alcune persone per lui sia una dipendenza e lui non risponde di no.

doctor who_808_dAlla fine dell’episodio Clara sta per salutare il Dottore, ma basta una brevissima conversazione telefonica con Danny e la ragazza cambia idea (con gioia del Signore del Tempo visto che ha bisogno di lei): sostiene che per il suo ragazzo le loro avventure insieme non siano un problema e che la sua è stata una momentanea titubanza ormai lasciata alle spalle. E così è pronta a partire ancora una volta sul TARDIS.

Anche se la sua scelta finale mi è sembrata abbastanza scontata (alzi la mano chi pensava che non avremmo già più rivisto Clara), il ritornare sui suoi passi così repentinamente mi ha fatto storcere un po’ il naso. Vorrei credere che questa sia una decisione su cui lei ha riflettuto per diverso tempo, anche se secondo me non è stato un particolare reso ed approfondito bene.

Insomma, quest’ultima pecca unita al fatto che il caso della mummia non mi è sembrato troppo interessante, non mi fanno ritenere la puntata all’altezza delle altre, ma certamente in questa stagione gli approfondimenti sul carattere del Dottore si stanno rivelando necessari.

Per rimanere sempre informati su Doctor Who, condividere la vostra fede Whovian e essere sempre al corrente di tutte le novità del mondo del Dottore passate e mettete mi piace alla pagina Facebook Doctor Who Italia Fans Page.

Comments
To Top