Attori, Registi, ecc.

Daredevil: Charlie Cox parla della seconda stagione, di The Punisher, Elektra e Karen

Charlie Cox

Il sito The Hollywood Reporter ha recentemente intervistato Charlie Cox, protagonista di Daredevil, la cui seconda stagione è appena stata rilasciata su Netflix. L’interprete di Matt Murdok ha affrontato diversi argomenti, uno su tutti l’arrivo dei nuovi personaggi di The Punisher ed Elektra. L’intervista contiene spoiler riguardanti la prima metà della nuova stagione.

THR: Matt sembra aver incontrato il sua perfetta controparte in Frank/The Punisher.

The PunisherC: Questa è una bella definizione. All’inizio Matt pensa di dover trattare Frank come aveva trattato Fisk, portandolo davanti alla giustizia. Ma ben presto capisce che in questo caso la situazione è diversa. Quello che fin da subito lo colpisce è che nonostante lui si senta diverso da Frank, in realtà sono molto simili. E questa è un’idea difficile da digerire per Matt, perché per lui The Punisher è un killer e Daredevil no. Molto nella loro “relazione” è basato sul fatto che la pensano diversamente, riconoscendo però entrambi alla fine che in realtà non sono poi così diversi.

THR: Nel terzo episodio è la seconda volta che Matt si scontra con Il Punitore, fallendo per la seconda volta il suo tentativo di abbatterlo. Dopo gli eventi della prima stagione, cosa pensa Matt di questa nuova minaccia?

C: (…) Riconosce che Frank è una minaccia, ma lo vede più come una minaccia perché usa le armi e perché ha colto Matt con la guardia abbassata in più di un’occasione e questo è frustrante per lui.

daredevilTHR: Come andrà ad impattarsi tutto ciò su “Matt come Daredvil” andando avanti?

C: Una delle cose che succederanno in questa stagione è ciò che sia Foggy che Karen (nonostante lei non sappia che lui è Daredevil) gli stanno dicendo già da un bel po’: “non puoi fare tutto questo da solo. Non puoi prendere sulle spalle tutto questo peso. È troppo e non ce la farai”. E in questa stagione inizia a diventare chiaro anche per Matt stesso: se continua a fare il vigilante portando i cattivi davanti alla giustizia da solo, avrà bisogno di aiuto.

THR: Matt non sembra proprio essere la persona che chiede aiuto…

daredevilC: Forse c’è stato un tempo in cui i criminali non erano preparati al suo arrivo, ma ora sanno che lui gli dà la caccia e sono preparati. E questa è una cosa piuttosto negativa per lui e Frank è il primo esempio. Per fortuna per Matt, Frank non ha nessuna intenzione di uccidere Daredevil. Il Punitore ha un suo codice morale.

THR: La scena della lotta lungo le scale che avviene nell’episodio tre si equipara, o forse supera, quella nel corridoio della prima stagione. Come l’avete girata?

C: è stato grandioso! (…) Ho imparato non sottovalutare il coordinatore degli stunt Phil Silvera e Chris Brewster il mio stunt double, sono straordinari. Abbiamo avuto due giorni a disposizione per girare questa scena. È rischioso e difficile perché devo imparare la sequenza dei movimenti li sul momento, perché non ho tempo di impararla prima. Imparo sei o dieci movimenti alla volta, quanti più ne riesco a memorizzare. Stavolta volevamo fare una sorta di omaggio alla sequenza della prima stagione, abbiamo fatto le cose in grande ed il risultato è stato brillante.

THR: La relazione tra Matt e Karen sembra evolversi in qualcosa di più importante dopo il lento crescere della prima stagione. Fino ad ora Matt ha avuto solo relazioni brevi, cosa c’è di diverso con Karen?

Penso che Karen sia l’amore della vita di Matt, ma se lui lo sappia o meno quello non lo so. Basandosi sulla storia dei fumetti, sappiamo che quando i due si conoscono scatta la scintilla. Quello che stiamo cercando di far vedere nello show è che Karen rappresenta esattamente la persona con cui Matt dovrebbe stare e ha bisogno di stare. E Karen adora Matt, ammira tantissimo il suo coraggio. Ma il problema più grosso è che lei non conosce tutto quello che ci sarebbe da sapere su di lui e se dovesse scoprirlo, questo potrebbe cambiare i sentimenti che prova per lui. Ma quello che stupisce è che Matt riesce ad essere la versione più autentica di se quando è con lei, è se stesso. Ma non riesce a rivelarle la verità e a mostrarle quel lato di se.

elektraTHR: L’arrivo di Elektra avverrà più presto di quanto gli spettatori non si aspettino. Cosa vedremo nella dinamica tra questa donna e Matt?

C: La questione si lega alla risposta precedente, perché l’unica cosa che Karen non sa di Matt, Elektra n’è invece al corrente. In un modo completamente diverso è capace di essere se stesso anche quando è con Elektra, ma in un modo diverso rispetto a quando è con Karen. Per Daredevil rivelarsi esattamente così com’è è un’opportunità che non ha avuto con molte persone, se non brevemente con Karen e ogni tanto con Foggy che però non si sente a suo agio davanti a questa verità. Mentre Elektra lo incoraggia, vuole che lui sia Daredevil, che lui si spinga oltre.

THR: E Matt cosa prova nei confronti di Elektra?

daredevilC: Matt è molto tentato di seguire la sua voce che lo incoraggia ad andare oltre. La loro relazione è una sfida per lui, ma presto Matt realizza che ha bisogno di aiuto sia psicologico che fisico, non può fare tutto da solo. E con lei si presenta la possibilità di avere qualcuno che divida con lui la lotta, che possa colpire quando lui è ferito, o che gli insegni nuovi stili di combattimento come succederà più avanti nello show. E tutto questo è eccitante per Matt, trovare una partner che sia in grado di affiancarlo fisicamente.

Comments
To Top