0Altre serie tv

Bodyguard: 3 domande sul finale della prima stagione

Bodyguard

La serie televisiva Bodyguard è stata una delle serie TV rivelazione del 2018. Lo abbiamo già detto in precedenza e non ci stancheremo mai di ripeterlo: Richard Madden è stato straordinario nei panni del veterano di guerra David Budd nonché guardia del corpo del Ministro dell’Interno Julia Montague (Keeley Hawes).

Bodyguard ha avuto un finale di stagione che ha lasciato moltissimi dubbi e domande ai fan di tutto il mondo. Con il probabile e imminente annuncio dell’arrivo di una seconda stagione, vogliamo dunque focalizzarci su tre interrogativi che ci stanno tormentando negli ultimi giorni.

Bodyguard finale: 3 interrogativi senza risposta!

Bodyguard

Richard Madden e Keeley Hawes in Bodyguard

Bodyguard: la trama

Dopo aver sventato un attacco terroristico su un treno inglese, il veterano di guerra di ritorno dall’Afghanistan David Budd (interpretato da Richard Madden) viene incaricato di proteggere il Ministro dell’Interno Julia Montague (Keeley Hawes).

Sebbene le differenze di opinioni, la guardia del corpo e il politico iniziano a stringere una forte amicizia che si trasforma ben presto in qualcosa di più. Un attacco terroristico pone però fine alla vita di Julia Montague e a David Budd non resta che disperarsi e incolparsi per quanto accaduto.

Dopo un susseguirsi di colpi di scena e scoperte, nell’episodio finale l’uomo fa enormi passi avanti nelle indagini e scopre una cospirazione che collega esponenti del governo e della polizia con il crimine organizzato.

Bodyguard: i 3 interrogativi sul finale della prima stagione

In seguito al finale di stagione, ecco dunque le tre principali domande che ci hanno attanagliato alla fine della serie TV.

Richard Madden in Bodyguard

Chi è Richard Longcross?

Richard Longcross (interpretato da Michael Shaeffer) è, senza ombra di dubbio, una delle figure che la season finale non è riuscita o non ha voluto dettagliare.

Richard Longcross è l’agente del Servizio Segreto incaricato di istigare il colpo di stato contro il Primo Ministro e ottenere l’approvazione del RIPA 18, la legge che aumenterebbe i poteri di sorveglianza per i servizi di sicurezza del paese. Vista la delicatezza della missione, l’uomo viene anche incaricato di far pulizia e di recuperare il dispositivo dato a Julia Montague contenente tutte le informazioni del kompromat.

Non è certo il terrorista che ha costruito le bombe e non ha avuto alcun ruolo nella morte di Julia, ma qual è stato il vero obiettivo di Richard Longcross? Recuperare e insabbiare il kompromat oppure far incastrare David Budd?

Quel che è certo è che Longcross è l’unico cattivo ad esser stato rilasciato dalla polizia. La maggior parte dei criminali di Bodyguard è finita infatti dietro le sbarre e molto probabilmente vi rimarrà per molto tempo.
Nadia Ali (interpretata da Anjli Mohindra) ha confessato di essere la mente dietro l’assassinio di Julia Montague nonché l’ideatrice delle bombe, dunque rimarrà in carcere per molti anni.
Anche il capo della polizia Lorraine Craddock (interpretata da Pippa Haywood) e il boss del crimine Luke Aitkens (interpretato da Matt Stokoe) sono stati catturati da David Budd. Siamo sicuri rimarranno in custodia almeno per un po’ di tempo.

I due villain ancora a piede libero come Richard Longcross sono Stephen Hunter-Dunn (interpretato da Stuart Bowman) e il Primo Ministro (interpretato da David Westhead), costretti solamente a dimettersi dal Servizio Segreto (il primo) e abbandonare il numero 10 di Downing Street (il secondo).

Il finale della prima stagione non ha dunque svelato molti dettagli su Richard Longcross che rimane per noi uno dei principali interrogativi di Bodyguard.

Quanto è corrotto Mike Travis?

Mike Travis è il Ministro dell’antiterrorismo. Interpretato da Vincent Franklin, Mike lavora a stretto contatto con il Ministro dell’Interno Julia Montague. L’uomo diventa però sempre più sospettoso e risentito quando la donna decide di escluderlo dagli incontri con il direttore generale del Servizio di Sicurezza. Questo porta Mike a diventare uno dei personaggi della serie TV più misteriosi ed oscuri.

Sebbene non sia chiaro quanto sia profondo il coinvolgimento di Mike Travis nella morte di Julia, abbiamo capito che ha avuto un ruolo attivo nella trama politica per screditarla, alimentando le informazioni errate usate per il suo discorso al Saint Mary’s College. E durante l’episodio finale risulta assai chiaro che l’uomo era a conoscenza del contenuto del kompromat.

Ma quanto sapeva realmente dell’attentato che ha ucciso Julia?

Nella prima stagione Mike Travis ci viene dunque presentato come un politico opportunista, che molto probabilmente non sapeva i dettagli dell’attentato ma che voleva che David Budd prendesse la colpa di tutto quanto accaduto così da insabbiare la sua partecipazione agli scandali politici che han fatto da sfondo alla trama della prima stagione.

Alcuni aspetti della sua figura risultano ancora molto grigi e speriamo possano essere affrontati e approfonditi nuovamente nella nuova stagione.

Ci possiamo fidare di Anne Sampson?

Anne Sampson (interpretata da Gina McKee) è la responsabile della squadra dell’antiterrorismo della polizia inglese e risponde direttamente a Julia Montague. Una donna che sembra esser molto professionale e con una dedizione estrema al lavoro.

Sempre impeccabile e inattaccabile, Anne Sampson rimane a dir poco inorridita quando Julia Montague, minaccia di togliere al suo dipartimento le indagini sui recenti eventi terroristici. Sempre in bilico tra quel che le viene richiesto dalla polizia e quello che vorrebbe la politica, per tutta la prima stagione la donna deve trovare il modo di eliminare qualsiasi minaccia e macchinazione attorno a se per arrivare alla verità.

Ammettiamolo: tutti all’inizio pensavano che dietro agli intrighi vi fosse Anne Sampson. Invece non è lei la vera talpa o colpevole delle macchinazioni contro Julia Montague. Ma siamo sicuri che Anne non sapesse nulla degli affari loschi di Lorraine Craddock e Luke Aitkens?

Bodyguard, una scena della prima stagione.

Bodyguard 2: ci sarà una seconda stagione?

Stiamo ancora aspettando la conferma, ma secondo alcuni rumors apparsi in rete Bodyguard dovrebbe avere presto una seconda stagione.
Per qualsiasi dettaglio, vi consigliamo la lettura di questo articolo.

Comments
To Top