Game of Thrones - Il Trono di Spade

Game of Thrones: cinque eventi che potrebbero accadere tra due anni

jon snow danaerys targaryen
HBO

Due anni. Come il tempo che manca alla prossima ed ultima stagione di Game of Thrones. Fino ad allora sicuramente non dimenticheremo certe scene impresse ormai nei nostri occhi (Dany e Jon per dirne una), ma è sempre meglio tenere da parte un promemoria per il futuro.

Ecco allora una breve lista di eventi che potrebbero o non potrebbero accadere nella prossima stagione di Game of Thrones. Casomai non ci ricordassimo che il Night King ha un drago.

Theon Greyjoy andrà all’assalto di Euron

Dopo aver guadagnato qualche punto stima tra i suoi uomini, Theon è pronto a gettarsi a capofitto nella missione di salvataggio di sua sorella Yara. La cosa al momento sembra un’epopea tragicomica contando che Theon impallidisce al confronto con Euron. Eppure la sua storia è tutta protesa verso un lieto fine che possa riscattarlo come uomo. Oppure verso una morte onorevole, sempre da uomo, perché è lì che la trama lo sta portando.

Jon e Daenerys non avranno vita semplice a Winterfell

È lì che stanno andando, nella casa degli Stark. Possiamo supporre che le cose non andranno lisce come l’olio per il fatto che Arya e Sansa hanno sviluppato un bel caratterino non proprio predisposto ad una sudditanza spontanea nei confronti della prima bionda che arriva dal cielo (quasi letteralmente). E non dimentichiamo che Bran è lì, pronto a rivelare l’informazione decisiva che potrebbe cambiare le sorti dei sette regni. E della relazione appena nata tra i due Targaryen.

LEGGI ANCHE: Da Westeros al TARDIS: 15 attori che abbiamo visto in Doctor Who

kit harrington game of thrones

Jon saprà di essere l’unico erede

Questo ci porta quindi ad un altro evento decisivo: il fatto che Jon scoprirà la sua vera discendenza. Capirà di essere più vicino a reclamare il trono rispetto a Daenerys essendo il legittimo figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark. Saprà che il suo vero nome è Aegon Targaryen, nipote della stessa dona con cui ha giaciuto.

Jon finora è stato un uomo tutto d’un pezzo, per niente attaccato a cose materialistiche. Se nell’ultima stagione lo vedremo diverso, questo sarà un colpo di scena. Ma se resterà il Jon che conosciamo, forse sarà attratto ben poco dal Trono di Spade. Il problema è come prenderanno la notizia gli altri…

Jaime e Cersei non torneranno più insieme e potrebbero uccidersi a vicenda

Sembra ormai giunta al capolinea la storia d’amore più incestuosa di Game of Thrones. Proprio quando ne stava per sbocciare un’altra. Jaime ha avuto ben più di un’occasione per sentirsi tradito da Cersei, e ora sembra proprio che abbia perso tutte le speranze di una vita futura insieme. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato sicuramente il piano doppiogiochista della Regina, che non ha intenzione affatto di aiutare nella lotta ai non-morti i suoi nuovi amici del nord. Ormai, sono due persone con obiettivi completamente diversi. Jaime ha capito quello che è davvero importante al momento: salvarsi la pelle perché un mondo potrebbe non esiste più.

LEGGI ANCHE:  Il finale di stagione prova che Ned Stark è ancora vivo

C’è qualcosa in più. Ricordate la profezia che venne fatta alla giovane Cersei in un flashback della quinta stagione? Molte di quelle predizioni del futuro si sono rivelate accurate. Eppure c’è una cosa che nella serie è stata tenuta fuori, ma che nel libro gioca una certa importanza. Nel quarto libro della saga, infatti, Maggy dice a Cersei che il suo valonqar sarà colui che alla fine la ucciderà. In Alto Valeriano, valonqar significa fratello minore. Potrebbe spiegare l’astio tra Tyrion e Cersei. Ma ora come ora potrebbe avere un senso differente perché anche Jaime tecnicamente è fratello minore di Cersei, essendo uscito dalla pancia della madre dopo la sua sorella gemella. Ecco dunque delinearsi un fato sanguinoso per i due.

Inizierà la Grande Guerra

Come si diceva in apertura, non si può dimenticare certo il fatto che finalmente dopo otto stagioni di Game of Thrones (e una decina di anni) i non-morti hanno oltrepassato la barriera. Camminavano da una vita, finalmente ce l’hanno fatta.

Comments
To Top