Libri

Netflix adatterà la saga di The Witcher in una serie

Netflix ha deciso di produrre e sviluppare una serie drammatica in lingua inglese basandosi su The Witcher, la saga di libri fantasy di fama mondiale scritta dal polacco Andrzej Sapkowski. Nota ai più come la saga di The Witcher, gli otto romanzi di Sapkwoski si focalizzano sui witcher, dei cacciatori dotati di abilità sovrannaturali ottenute tramite una mutazione in tenera età. Dai libri, tradotti in ben 20 lingue, è stato tratto un franchise di videogiochi di grande successo.

“Andrzej Sapkowski ha creato un mondo ricco e indimenticabile, allo stesso tempo magico e familiare”. Così si è espresso Erik Barmack, il vice presidente di Netflix. “Non potevamo essere più felici di portare la saga di The Witcher agli spettatori di tutto il mondo tramite Netflix.”

“Mi emoziono all’idea che Netflix adatterà le mie storie cercando di rimanere fedele al materiale originale e alle tematiche su cui ho speso trent’anni della mia vita” ha detto Sapkowski. “Sono soddisfatto dei nostri sforzi, così come del team assemblato per dare vita a questi personaggi”.

UN FANTASY “REALISTICO”

Andrzej Sapkowski farà da consulente creativo della serie. Sean Daniel (The Mummy, The Expanse) e Jason Brown (The Expanse) saranno produttori esecutivi. Ad affiancarli ci saranno Tomek Baginski (nominato agli Oscar per il corto The Cathedral, vincitore di un BAFTA per The Fallen Art) e Jarek Sawko (The Fallen Art e Another Day of Life).

“La storia di The Witcher segue una famiglia atipica che si unisce per cercare la verità in un mondo pericoloso” hanno detto Sean Daniel e Jason Brown. “I personaggi sono originali, divertenti e costantemente sorprendenti. Non vediamo l’ora di portarli in vita tramite a Netflix, il posto migliore per forme di narrazione innovative.”

LEGGI ANCHE: Cosa vedere su Netflix: Una Guida Galattica – Capitolo uno: L’abbonato Nerd

Tomek Baginski e Jarek Sawko hanno aggiunto: “C’è una profondità morale e intellettuale in questi libri che va oltre il genere. La storia parla della quotidianità e delle sue sfide, anche se coperte da un intreccio fantasy. Si tratta di un racconto che parla di noi, del mostro che dobbiamo sconfiggere e dell’eroe che vive nei nostri cuori.”

La saga di The Witcher era già stata adattata, sia nel formato di un lungometraggio polacco di scarso successo – bocciato persino da Sapkowski – sia in un prodotto televisivo accolto tiepidamente.

 

 

Comments
To Top