0Altre serie tv

La Porta Rossa: la nuova serie di Carlo Lucarelli dal 22 febbraio su Rai2

porta rossa
Rai Pubblicità

Andrà in onda in prima serata su Rai2 dal prossimo 22 febbraio La Porta Rossa, la nuova serie ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi. Co-prodotta da Rai Fiction e Velafilm, La Porta Rossa è un prodotto nuovo e ambizioso per il panorama televisivo italiano, in cui il classico racconto investigativo si lega da una parte al mondo sovrannaturale dall’altro ad una storia d’amore dai toni drammatici.

La storia raccontata ne La Porta Rossa è ambientata a Trieste, dove vive e lavora il Commissario di Polizia Leonardo Cagliostro. Testardo e risoluto, l’uomo si ritroverà a dover fare i conti con un’indagine che lo riguarderà da molto vicino. Dopo una lunga notte di pioggia verranno ritrovati in un capannone abbandonato due cadaveri: uno è di un pericoloso narcotrafficante locale, l’altro è proprio quello di Cagliostro. Con un espediente narrativo che ricorda da vicino noti blockbuster e che strizza l’occhio ad una nuova ondata seriale legata al fantascientifico, il protagonista si ritroverà da morto ad interrogarsi su cosa è stata la propria esistenza e proverà ad aiutare sua moglie Anna e i suoi colleghi a risolvere il caso del suo assassinio. A dargli una mano Vanessa, una ragazza di 17 anni in grado di parlare con i morti.

A vestire i panni di Cagliostro troviamo Lino Guanciale, attore abruzzese noto per i ruoli in Che Dio ci aiuti, Don Matteo, nonché doppiatore di Richard Madden ne I Medici. “E’ una sceneggiatura molto complessa, di quelle che raramente ti capitano tra le mani – ha raccontato Guanciale – c’era un’accuratezza e preparazione che rendeva tutto molto chiaro e stimolante. Io sono un razionalista convinto, non ci credo tanto (nei fantasmi) e per questa serie mi sono messo lì bravo a studiare. La chiave che abbiamo trovato per la realizzazione (del personaggio di Leonardo) è stata quella di trattare il fantasma come se ci fosse realmente, non indulgere in particolari estranianti.”

Accanto a lui vedremo Gabriella Pession (Capri, Le 13 rose, Crossing Lines), come Anna, e Valentina Romani (Un bacio), nei panni della giovane Vanessa. “Il primo titolo di questa produzione era La verità di Anna – ha raccontato Pession – Sono contenta che sia stato poi scelto La Porta Rossa come titolo definitivo ma credo che sia comunque importante citarlo. Perché la serie racconta di una moglie che perde suo marito e questa perdita viene raccontata in maniera molto intima. Per lei è una vera e propria discesa negli inferi, in cui scoprirà una realtà scomoda che fino a quel momento aveva ignorato e comprenderà meglio chi era realmente il marito. (…) Ogni personaggio di questa serie è scritto in maniera magistrale, è un personaggio rotto con un proprio vissuto, che ha bisogno di ricostruire un qualcosa”.

“Siamo partiti da una detective story classica – ha raccontato Carlo Lucarelli durante la conferenza stampa – immediatamente ci siamo legati al genere fantasy e poi ci siamo arricchiti durante il nostro viaggio di altre suggestioni. Alcuni sono elementi classici delle fiction Rai, come le problematiche adolescenziali, la storia d’amore, il dramma psicologico. Sono tutti generi molto diversi l’uno dall’altro, ognuno con i propri punti di forza, le proprie regole e la propria grammatica. Il nostro compito è stato quello di trovare un punto di equilibrio tra i tutti questi modi di raccontare.”

A completare il cast di questa nuova produzione Rai Antonio Gerardi, Fausto Sciarappa, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Cecilia Dazzi e Alessia Barela. La regia è stata affidata a Carmine Elia (Ho sposato uno sbirro, La dama velata, Il Sistema), mentre la colonna sonora è stata firmata da Stefano Lentini (Braccialetti rossi, The Grandmaster, La nuova armata Brancaleone). La Porta Rossa andrà in onda in sei appuntamenti, a partire dal prossimo 22 febbraio per quattro settimane.

Comments
To Top