Good Fight (The)

The Good Fight: le ultime news, il nuovo trailer e la prima foto del cast

The good fight

Prima di tutto togliamoci subito un dubbio: se Alicia Florrick ci sarà all’interno di The Good Fight (spin-off di The Good Wife) sarà solo nominata, riferita e mai davvero presente in carne e ossa. In verità i King hanno rivelato che Alicia verrà spesso nominata, ma hanno anche confermato che Julianna Margulies non riprenderà il suo ruolo in questi dieci episodi che formeranno la prima stagione. La storia di Alicia si è conclusa in The Good Wife e sarebbe davvero difficile aggiungere qualcosa a quanto già raccontato con delle apparizioni marginali. Meglio che i due telefilm restino, per quanto possibile, separati.

Intanto è arrivato il primo trailer esteso dello spinoff che inizierà il 19 febbraio e il cui pilot verrà trasmesso anche in chiaro per poi passare per il resto della stagione sul canale a pagamento CBS All Access.
Impossibile non notare il carattere più drammatico e spregiudicato dello spin-off che mantiene tutta l’eleganza della serie madre, ma che grazie alla messa in onda su un canale a pagamento, potrà spingersi un po’ più in là sia con i temi che con il linguaggio. I King assicurano che i personaggi non subiranno cambiamenti, ma saranno semplicemente in grado di esprimersi più liberamente. Parleranno insomma come parlano le persone normali, facendosi sfuggire, quando serve, qualche bella parolaccia.

Intanto la CBS ci regala anche la prima foto del cast che è deliziosamente, prepotentemente al femminile e mantiene tutta la classe a cui ci aveva abituato The Good Wife.

Al cast già confermato si uniscono altri volti noti e tanto amati: Matthew Perry (Mike Kresteva), Rita Wilson (Viola Walsh), Denis O’Hare (l’adorabile giudice Abernathy), John Benjamin Hickey (lo spocchioso Neil Gross), Jane Alexander (la giudice Morris) e Michael Boatman (Julius Cain) riprenderanno tutti i loro ruoli orginari.

Come la serie madre, The Good Fight si occuperà anche di politica, particolarmente in riguardo alla vittoria alle elezioni di Trump.
“Siamo tutti in caduta libera. La cosa interessante è avere un protagonista che è in caduta libera… prorio come il paese in questo momento.” Ha dichiarato la Baranski. Diane infatti si ritroverà senza più i suoi risparmi e un posto di lavoro nel vecchio studio. “Come fai a fare un passo in qualsiasi direzione quando non hai il terreno sotto i piedi?”

Nonostante i King avessero iniziato a scrivere il pilot prima che Trump fosse eletto, hanno subito abbracciato il soprendente risultato. “The Good Wife ha cercato di essere sempre abbastanza imparziale. Era una satira sulla mentalità liberale, perchè Chicago è una città molto democratica. E quindi una delle cose che affronteremo ora è come l’ambiente sia cambiato.”

Vecchi volti, nuovi scenari, nuovi personaggi e nuove storie. Sinceramente l’attesa per questo spin off, soprattutto considerato il trailer, si sta facendo davvero interessante. E voi siete pronti a seguire le nuove avventure di Diane?

Fonti: TvLine e Hollywood Reporter

Comments
To Top