Broadchurch

Broadchurch: il teaser trailer della terza stagione

BBC America ha annunciato con un teaser trailer il ritorno di Broadchurch, la serie tv ideata da Chris Chibnall che vede David Tennant e Olivia Colman nei panni rispettivamente dell’ispettore  Alec Hardy e del sergente Ellie Miller. Chris Chibnall ha scritto e prodotto la serie sci-fi Torchwood, spin-off di Doctor Who. E proprio nella serie di Steven Moffat dal 2018 vestirà i panni di showrunner.

Il video era stato preceduto da una mini clip pubblicata da ITV, in cui si vede la scogliera simbolo della piccola cittadina in cui lo show è ambientato.

Nel teaser si vedono brevi immagini della scogliera,  i due protagonisti Tennant e Colman e il reverendo Paul Coates, interpretato da Arthur Darvill.

La terza e ultima stagione di Broadchurch dovrebbe quindi tornare a febbraio 2017, a due anni di distanza dall’ultima che ha diviso il pubblico e la critica. I nuovi episodi vedranno l’arrivo sul set di nuovi attori: Lenny Henry, Roy Hudd, Julie Hesmondhalgh, Sarah Parish, Georgina Campbell, Mark Bazeley e Charlie Higson. Oltre a Darvill, rivedremo Jodie Whittaker e Andrew Buchan nei panni dei coniugi Latimer, Adam Wilson,  Charlotte Beaumont, Carolyn Pickles e Phoebe Waller-Bridge. Quest’ultima ha debuttato è autrice ed interprete della nuova serie Fleabag, nella quale è tornata a lavorare al fianco della Colman.

Chibnall ha raccontato a EW che Joe Miller non sarà invece presente nei prossimi episodi. “Non mi aspetto di vederlo in una terza stagione.  […] Tutto quello che posso dire – ha continuato – è che ho un piano e sarà  di nuovo diverso. [Tennant e Olivia Colman] torneranno sicuramente. È bello che abbiano veramente voluto fare una terza stagione.”

Il debutto della serie britannica era stato accolto con grande entusiasmo. Il remake americano Gracepoint, scritta sempre da Chibnall con David Tennant affiancato da Anna Gunn e con Nick Nolte come guest-star, è stato invece un vero e proprio flop. Dopo soli 10 episodi la FOX ha deciso di cancellarla.

Fonti: IndiewireEntertainment Weekly

Comments
To Top