Hugh Bonneville parla della 2a stagione di Downton Abbey

Hugh Bonneville parla della 2a stagione di Downton Abbey

Downton Abbey 200x150 Hugh Bonneville parla della 2a stagione di Downton AbbeyHugh Bonneville, stars di Downton Abbey, ha recentemente parlato della seconda e molto attesa stagione del period Drama trasmesso nel Regno Unito dal canale ITV.
Le riprese dei nuovi episodi sono iniziate proprio in questi giorni e l’attore ci tiene a rassicurare i fans che la seconda stagione sarà anche più bella della prima.
“I nuovi scripts sono buoni se non addirittura migliori della prima stagione “ha detto Bonneville “Ci saranno grandi avventure, con nuovi personaggi, curve e deviazioni”.“Le vicende si svolgeranno durante il primo conflitto mondiale, quindi vedremo come questo logorerà la casa, che si trasformerà in una casa di riposo ad un certo punto, quindi un clima completamente diverso”.
L’attore, che interpreta il conte di Grantham, ha ammesso che la posta in gioco sarà più alta questa volta dopo il successo della prima stagione.
“Il pubblico ha accolto lo show in un modo che nessuno di noi avrebbe mai immaginato e questo è stato molto gratificante. Era diventato un appuntamento fisso della domenica sera per le famiglie.
Bonneville ha poi aggiunto che lui è stato soprattutto sorpreso del successo internazionale della serie.
“Tu pensi che stai facendo qualcosa di veramente provinciale e molto inglese e che nessuno lo comprenderà.Ma la qualità della scrittura ha fatto si che tutti recepissero i temi e il modo in cui questi personaggi interagiscono”.
La seconda serie di Abbey Downton, composta da 8 episodi, andrà in onda nel Regno Unito su ITV1 entro la fine dell’anno

About Maura

Fondatore/ Admin Serie tv dipendente, accanita lettrice, amante del cinema e dell'arte

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>