Grey’s Anatomy-7.18 Song benath the Song

Ed eccoci finalmente al momento tanto preannunciato per questa settima stagione di Grey’s Anatomy: la puntata musical. Dovevamo aspettarcelo forse che questa momento sarebbe stato mandato in scena in concomitanza con un evento speciale o  quanto meno particolare. E quale occasione migliore se non quando si è sospesi tra la vita e la morte??
Ricorderete certo che, la settimana scorsa, la puntata si era conclusa con evento shock non del tutto svelato: Arizona aveva chiesto a Callie di sposarla ma il si o il no alla domanda non eravamo riusciti a sentirlo, poichè qualcosa aveva interrotto il momento. Ebbene, questa settimana la puntata riprende esattamente dove l’avevamo lasciata e finalmente scopriamo cosa è successo: le due donne sono finite

addosso ad un camion e Callie è stata sbalzata fuori dal finestrino mentre la Robbins è solo lievemente ferita. Risultato: Callie rischia la vita con traumi multipli ed emorragie interne. Viene portata con urgenza al Seattle Grace dove viene accolta tra la paura e l’ansia dei medici e di Mark in primis.

E a rendere il momento ancora più tragico è proprio lo show musicale che ha inizio dal momento in cui Callie ha l’incidente: Ancora semicosciente. la Torres vede sé stessa cantare sulle note di Nobody knows di Dido . Da qui l’inizio di tutto il “Musical, le cui canzoni, ripescate da vecchie puntate delle precedenti stagioni, si inseriscono tra una scena e l’altra del medical drama :da Chasing cars degli Snow Patrol a Brathe di Anna Nalick, fino a canzoni più famose come How to save the life dei The fray . Un intreccio di musica e canzoni che vanno a segnare i momenti più salienti della puntata: il problema fondamentale ad ogni è riuscire a salvare Callie e anche il bambino che ha in grembo . La Torres viene sottoposta ad un primo intervento chirurgico e Derek teme che potrebbe aver riportato danni permanenti al cervello. Arizona e Mark hanno un’ accesa discussione su come gestire la situazione di Callie: Mark vorrebbe dare la priorità alla salute dell’amica mentre Arizona crede che la donna farebbe di tutto per salvaguardare il bambino che ha in grembo. I due finiscono per dirsene quattro .
Arrivo speciale direttamente da Private Practise: ovviamente in casi critici non poteva infatti non essere richiesto il prezioso aiuto della dottoressa Montgomery che riuscirà a far nascere il bambino di Callie anche se molto prematuramente. Ovviamente non vi dirò il sesso altrimenti vi toglierei tutto il gusto di vedere le puntata!!! Vi pare?

Tra un balletto di coppie cantato sulle note di ‘Running on Sunshine’, di Jesus Jackson e la canzone Cosy in the Rocket’ arriviamo   alle scene cruciali della puntata: Callie viene sottoposta ad un ultimo intervento chirurgico e quando tutte le lesioni interne sono state curate non rimane altro che attendere il suo risveglio , se mai dovesse risvegliarsi dal coma. Ma per fortuna, un finale felice non poteva mancare in una serie dove che ha già perso molti personaggi importanti: Callie finalmente riapre gli occhi e da la sua risposta alla proposta di matrimonio. Tutto bene quel che finisce bene no?

Da non dimenticare comunque anche le piccole trame relative agli altri personaggi: Meredith ha una crisi di pianto dopo aver visto lo stato in cui si trova Callie e confessa a Derek di essere stata invidiosa che la Torres fosse rimasta incinta; Lexie da il suo supporto a Mark; Cristina e Teddy,invece, hanno una discussione a seguito della quale la Altman dice alla Yang che non vuole più farle da insegnante.

Voto episodio: 

Che dire della puntata? Carina, anche se gli episodi musical non si addicono poi tanto alla serie. Sarà che io personalmente non sono una fan di questo genere. Ad ogni modo c’è da dire che il cast è stato pienamente all’altezza delle canzoni la cui scelta , tutto sommato è stata alquanto azzeccata. L’unica cosa che mi è sembrata un po’ fuori luogo, viste le circostanze è stata proprio Walking on Sunshine interpretata a turno dalle varie coppie di Greys’ anatomy, che ha portato un atmosfera di allegria poco attinente al momento cruciale che si stava narrando.

Ad ogni modo spero che episodi di questo genere non ce ne siano più! Dopo i primi dieci minuti risultano noiosi e il pathos del momento finisce per ecclissarsi nella musica. Qui di sotto riporto comunque l’intera colonna sonora della puntata con i relativi attori che l’hanno interpretata:

    * Chyler Leigh, ( Lexie) ‘Breathe (2 AM)’, di Anna Nalick;
    * Kevin McKidd,(Owen) Sara Ramirez (Callie)e Chandra Wilson(Miranda), ‘Chasing Cars’ degli Snow Patrol;
    * Sara Ramirez ‘Grace’, di Kate Havnevik;
    * Kevin McKidd : ‘How We Operate’ dei Gomez,
    * ‘Running on Sunshine’, di Jesus Jackson (vari membri del cast)
    * ‘How to Save a Life’, dei The Fray
    * ‘Cosy in the Rocket’, degli Psapp; (sigla indimenticata della serie)
    *

    * BHe che dire: se vi piacciono i musical vi consiglio di guardarvi la puntata altrimenti lasciate perdere.


About Sara

Sono una studentessa in scienze della comunicazione, amo disegnare e scrivere, l'orientee soprattutto adoro i telefilm.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>