Cinema

15 Film che hanno avuto un recast durante le riprese

Recast

La prima scelta non è sempre quella giusta, anche nel cinema, scopri 15 film che hanno avuto un recast durante la produzione.

Succede anche ai migliori, e per molti motivi – sia da parte della produzione che da quella degli attori – il recast a volte una scelta obbligata.

15 film che hanno avuto un recast

J. PAUL GETTY – ALL THE MONEY IN THE WORLD

ALL THE MONEY IN THE WORLD

Questo è solo l’ultimo dei recast, e tutti ne conosciamo la causa.

La Sony Pictures ha deciso di cambiare il volto del protagonista per il film di Ridley Scott, Tutti i Soldi del Mondo, sul rapimento di John Paul Getty III nelle sale dal 21 dicembre.

Kevin Spacey era stato scelto per il ruolo, e il film era pronto per il cinema quando l’attore è stato investito dalle accuse di molestie sessuali. A quel punto la produzione ha deciso di sostituirlo con Christopher Plummer.

Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono un ragazzo adolescente di nome Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty, noto per essere l’uomo più ricco al mondo e al tempo stesso il più avido.

Il rapimento del nipote preferito, infatti, non è per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail (Michelle Williams) e l’uomo della sicurezza Fletcher Chace (Mark Wahlberg) a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul.

Una vicenda pubblica e privata che sconvolse il mondo per aver rivelato a tutti un’incredibile verità: che si può amare di più il denaro che la propria famiglia.

MARTY MCFLY – BACK TO THE FUTURE

BACK TO THE FUTURE

Michael J. Fox era la prima scelta del regista Robert Zemeckis per l’iconico personaggio Marty McFly.

L’attore però non poteva lasciare la serie TV Casa Keaton (Family Ties) con cui aveva già preso accordi. Sostituito da Eric Stoltz (Mask), ma Zemeckis si rese conto che l’attore non era adatto alla parte dopo 4 settimane di produzione. A quanto pare Stolz era troppo serio per il ruolo di McFly che è in realtà comico.

La produzione si fermò così da poter mettere in piedi un recast, che costò 3 milioni di dollari al film. Fox si unì al progetto con l’accordo che Casa Keaton rimanesse la sua priorità.

Ci dispiace per Eric Stoltz, ma visto il risultato, tutto bene quello che finisce bene!

SAMANTHA – HER

her

Il film di Spike Jonze è stato girato con Samantha Morton nel ruolo della voce di Samantha: l’intelligenza artificiale che tiene compagnia al protagonista Joaquin Phoenix.

Morton era sul set, ma venne tenuta lontana da Phoenix e registrò le sue battute in disparte. Alla fine della produzione di Her, Jonze capì che l’attrice non era adatta alla parte.

Il regista dichiarò: È solo in post produzione, quando abbiamo iniziato a montare, che ho realizzato che cosa il personaggio/film avesse bisogno, era diverso da quello che io e Samantha avevamo creato insieme. Così abbiamo deciso per il recast e da allora Scarlett [Johansson] ha preso il ruolo.

Jonze e Johansson hanno lavorato sulla componente vocale (centrale nel film) per quattro mesi e furono girate nuove scene.

TONY – THE IMAGINARIUM OF DOCTOR PARNASSUS

Recast The Imaginarium of Doctor Parnassus

Questo recast spezza il cuore.

Il film fantasy di Terry Gilliam – Parnassus – L’uomo che Voleva Ingannare il Diavolo – era a un mese dalla fine della produzione quando Heath Ledger morì tragicamente.

La produzione venne sospesa per lasciare il tempo a Gilliam scegliere se dovesse continuare o no il film senza Ledger. Il regista trovò una soluzione brillante che non andasse in conflitto con la memoria dell’attore.

Il personaggio si sarebbe trasformato man mano che si muoveva nei vari regni magici creati nel film.

Alla fine gli attori Johnny Depp, Colin Farrell e Jude Law, girarono le scene mancanti diventando i vari volti del personaggio interpretato da Heath Ledger.

CAPTAIN BENJAMIN L. WILLARD – APOCALYPSE NOW

CAPTAIN BENJAMIN L. WILLARD - APOCALYPSE NOW

Martin Sheen era la prima scelta per interpretare il capitano Benjamin L. Willard in Apocalypse Now.

L’attore era già impegnato in un altro progetto in quel periodo. Il regista Francis Ford Coppola e il Direttore del Cast scelsero Harvey Keitel per il ruolo. Girarono per circa due settimane prima di capire che l’attore non era la scelta giusta.

Coppola voleva che la passività del personaggio fosse uno dei suoi tratti distintivi, ma Keitel interpretava un personaggio più attivo. Coppola volò a Los Angeles per convincere Sheen a interpretare il ruolo.

Come si dice: il resto è storia.

DWAYNE HICKS – ALIENS

DWAYNE HICKS - ALIENS

James Remar era stato scelto come il Caporale Dwayne Hicks nel film di James Cameron.

L’attore lasciò il set di Alien per “differenze creative”, ma successivamente Remar confessò di essere stato licenziato dopo l’arresto per possesso di droga.

Michael Biehn fu scelto al posto di Remar, ma il secondo attore può essere ancora visto in alcune scene che erano troppo costose da girare di nuovo.

ZEE – THE MATRIX RELOADED

ZEE - THE MATRIX RELOADED

Aaliyah iniziò a muoversi nel mondo di Hollywood con il ruolo in Romeo Deve Morire e la Regina dei Dannati, ma il ruolo principale lo ottenne con Zee in The Matrix Reloaded.

Sfortunatamente la cantante morì in un incidente aereo prima che il film fosse completato. I fratelli Wachowski decisero di girare nuovamente le scene con l’attrice Nona Gaye.

PADDINGTON – PADDINGTON

PADDINGTON

Un po’ come Samantha Morton in Her, anche Colin Firth fu scelto come la voce originale dell’orsetto Paddington durante la produzione. I produttori realizzarono in fase di editing che l’attore aveva una voce troppo matura ed era sbagliato per il ruolo.

Firth lasciò il progetto e diede la sua benedizione a Ben Whishaw che prese il suo ruolo come voce del personaggio.

V – V FOR VENDETTA

Recast V per Vendetta

James Purefoy passò sei settimane nel ruolo del terrorista anarchico V prima che crescesse il disagio di dover recitare dietro la maschera per l’intera durata della produzione.

Dal momento che il volto del personaggio non viene mai mostrato sullo schermo, Purefoy non ebbe problemi ad abbandonare la produzione.

Hugo Weaving, che aveva già lavorato con i produttori Joel Silver e i Wachowskis (sceneggiatori in questo caso) sul set di Matrix, prese il posto di Purefoy per il ruolo.

LENINA HUXLEY – DEMOLITION MAN

LENINA HUXLEY - DEMOLITION MAN

Lori Petty girò solo due giorni nel ruolo del Tenete Lenina Huxley prima che il produttore Joel Silver (ci aveva preso gusto nei recast) decise di rimpiazzarla.

Petty e Silver a quanto pare ebbero “differenze creative” e l’attrice fu lasciata andare. Sandra Bullock entrò velocemente nella produzione per il ruolo di Huxley, che fu il primo importante nella sua carriera.

ELI SUNDAY – THERE WILL BE BLOOD

ELI SUNDAY - THERE WILL BE BLOOD

Paul Dano non era la scelta originale per interpretare i due personaggi nel film di Paul Thomas Anderson.

L’attore Kel O’Neil era stato scelto per There Will Be Blood come Eli Sunday, mentre Dano aveva il piccolo ruolo di Paul Sunday. Due settimane dopo l’inizio della produzione, Anderson rimpiazzò O’Neil e decise che Dano avrebbe interpretato entrambi i fratelli Sunday.

Paul Dano ebbe quattro giorni per preparare il nuovo ruolo.

Le voci dicono che O’Neil fosse intimidito dal recitare insieme a Daniel Day-Lewis.

MEG ALTMAN – PANIC ROOM

Recast Panic Room

Nicole Kidman passò dal lavorare in Moulin Rouge! e Baz Luhrmann al Panic Room di David Fincher.

L’attrice si fece male a una gamba e costrinse Fincher e i produttori a un recast per un ruolo così fisicamente impegnativa 18 giorni dopo l’inizio delle riprese. Jodie Foster, che conosceva il regista dopo essere stata presa in considerazione per un ruolo in The Game anni prima, entrò nel ruolo ed ebbe solo nove giorni per le prove.

ARAGORN – THE LORD OF THE RINGS

ARAGORN - THE LORD OF THE RINGS

È difficile immaginare qualcuno di diverso da Viggo Mortensen come Aragorn in Il Signore degli Anelli.

La produzione del primo capitolo aveva Stuart Townsend nell’iconico ruolo, solo dopo 4 giorni di produzione, il regista Peter Jackson capisse che l’attore era troppo giovane per il ruolo e decise di rimpiazzarlo. Towsend aveva già fatto mesi di preparazione.

Il perfetto Aragon incluse Russell Crowe e Daniel Day-Lewis, ma il ruolo andò a Mortensen.

CAPTAIN QUEENAN – THE DEPARTED

CAPTAIN QUEENAN - THE DEPARTED

L’attore irlandese Gerard McSorley (In the Name of the Father, Bloody Sunday)  aveva già interpretato il ruolo di Capitano Oliver Charles Queenan in The Departed quando Martin Scorsese decise di rimpiazzarlo con Martin Sheen.

Secondo alcune fonti McSorley aveva girato in Brooklyn e passò diverse settimane a Boston con i poliziotti del posto.

SHREK – SHREK

Recast Shrek

L’orco verde Shrek è uno dei più riconoscibili ruoli di Mike Myers, mostrando le sue doti nella commedia, specialmente considerato che il lavoro comprende solo la voce.

Ma Myers salì a bordo dopo il lavoro di Chris Farley. Quest’ultimo aveva registrato quasi il 90% del lavoro prima che l’attore morisse. Myers salì a bordo ripartendo da zero per portare la voce al personaggio della DreamWorks.

Fonte: IndieWire

Comments
To Top