13 Reasons Why

13 Reasons Why – Tredici: intervista all’ideatore della serie TV Brian Yorkey sulla seconda stagione

13 Reasons Why

Dopo il grande successo della prima stagione, i fan sono in fibrillazione per l’attesa dei nuovi episodi. Ad un primo momento non si pensava che 13 Reasons Why – Tredici potesse continuare, in fondo la storia della prima stagione ruotava intorno al suicidio dell’adolescente Hannah Baker (interpretata da Katherine Langford) che aveva deciso di registrare i tredici motivi che l’avevano spinta a porre fine alla sua vita e a condividerli con i suoi compagni di scuola. Ma con l’annuncio ufficiale di Netflix dell’arrivo di nuovi episodi, i fan ora si stanno interrogando su quel che accadrà nel nuovo capitolo della serie televisiva drammatica basata sul romanzo 13 di Jay Asher.

Cosa accadrà nella seconda stagione di 13 Reasons Why – Tredici?

Le riprese sono iniziate da tempo ma non sono ancora stati diffusi molti dettagli o rumors. Qualche mese fa Entertainment Weekly ha però incontrato lo showrunner Brian Yorkey per cercare di carpire qualche segreto sulle nuove trame. Di seguito un estratto dell’intervista.

Hai sempre voluto una seconda stagione?

Quando abbiamo finito la prima stagione volevo continuare. Abbiamo personaggi che dopo 13 episodi hanno iniziato finalmente ad affrontare il loro ruolo nella morte di Hannah e a capire come la morte della ragazza possa cambiare le loro vite in futuro. Penso ci sia ancora così tanto da raccontare nel modo in cui questi ragazzi soffrano, si riprendano da un lutto e nel modo in cui inizino ad imparare a prendersi più cura gli uni degli altri.
In ogni cassetta c’era un’altra persona che aveva una storia, che è la persona che Hannah menziona sul suo nastro. Abbiamo visto la versione degli eventi dal punto di vista di Hannah, ma c’è ancora molto da dire su quei personaggi. Per quanto mi riguarda, c’è ancora molto che vorrei sapere su questi personaggi.

Leggi Anche: il cast difende la serie dalle critiche e parla della seconda stagione di tredici

Quindi Hannah parteciperà sicuramente nella seconda stagione?

Oh assolutamente. Penso che una delle cose che è ancora in ballo sia la seguente: qualcuno è responsabile della morte di Hannah? La scuola è responsabile? Chi è responsabile, se c’è qualcuno? Un modo per esplorare questa domanda e capire cosa è successo è vivere quanto accaduto e nuovamente attraverso questi ragazzi. Questo ci porterà nel passato, nella storia di Hannah. Vedremo molte cose di cui non avevamo ancora sentito parlare, che ci racconteranno ancora la vita di Hannah Baker.

Ci saranno diverse timeline?

Sì, vedremo eventi del passato e del presente. E ci sarà una voce fuori campo in ogni episodio, ma la voce fuori campo non sarà più Hannah. Quindi ci sarà ancora quell’intreccio di orizzonti temporali che abbiamo visto nella prima stagione e vedremo come questi intrecci influiranno tra di loro.

Sembra che la stagione 2 riprenderà poco dopo la prima stagione, giusto?

Direi che è quasi certo che riprendiamo pochi mesi dopo la fine della prima stagione.

Non ci saranno più le cassette?

I nastri sono ancora ovviamente nella mente delle persone, ma ci sarà una diversa tecnologia che svolgerà un ruolo estremamente importante nella stagione 2. Quindi i nastri a cassetta non saranno al centro della trama, ma quelle due scatole di nastri sono ancora in giro.

Ricordiamo che 13 Reasons Why – Tredici tornerà con una seconda stagione nel 2018 sempre su Netflix.

Comments
To Top