100 (The)

Tutti fan della fine del mondo: 10 serie TV post apocalittiche da vedere

Serie TV post apocalittiche

In un periodo in cui la fine del mondo (almeno in TV) non sembra poi così lontana, vi proponiamo 10 serie TV post apocalittiche da vedere se amate i mondi alternativi/distopici.

Cosa significa davvero “la fine del mondo”? Parliamo della totale distruzione dell’umanità nella sua interezza o semplicemente (si fa per dire) della fine della civiltà?

La TV ha una lunga tradizione quando si parla di esplorare un tema così spaventoso ma allo stesso tempo d’intrattenimento come quello di un mondo apocalittico. Da invasioni aliene a virus zombie, da automi e robot a dittature religiose. Il numero di serie che esplorano universi di questo tipo è davvero alto e continua a crescere. Talvolta sono visioni molto lontane dalla nostra realtà, altre volte inquietamente vicine

Ve be proponiamo alcune, tra le più recenti, che hanno saputo sviscerare e approfondire la scomparsa della civiltà e le sue conseguenze sulla società come la conosciamo

ECCO QUINDI 10 SERIE TV POST APOCALITTICHE DA VEDERE:

‘THE HANDMAID’S TALE’ – IL RACCONTO DELL’ANCELLA (HULU)

The Handmaid's Tale 3

serie TV post apocalittiche da vedere – The Handmaid’s Tale

The Handmaid’s Tale sembra quasi una scelta obbligata per questa lista. Mondo distopico ambientato in un futuro prossimo in cui le donne sono schiave sessuali con l’unico scopo di generare bambini per i ricchi, la serie Hulu (in Italia in onda su TimVision) è attualmente alla sua seconda stagione. Certo, non sarà la fine del mondo, ma un mondo in cui il fanatismo religioso regna supremo e gli esseri umani sono trattati come una proprietà rappresenta quasi un’inquietante regressione al passato. Una visione decisamente apocalittica dunque.

LEGGI ANCHE: The Handmaid’s Tale: 10 romanzi distopici da leggere dopo aver visto la serie TV tratta dal libro di Margaret Atwood

‘THE WALKING DEAD’ (AMC)

The Walking Dead S08

serie TV post apocalittiche da vedere – The Walking Dead

Una cosa è certa: il virus che ha creato la popolazione zombie di The Walking Dead ha una e una sola missione, quella di farli nutrire di carne umana. Un mondo post-apocalittico dominato da zombie è forse lo scenario più classico del genere, e la serie segue proprio un gruppo di sopravvissuti costretti ad allearsi per sopravvivere. La civiltà come la conosciamo è andata completamente distrutta, e lo sforzo dei sopravvissuti è far sì che l’umanità non segua il suo esempio. Purtroppo, i nostri protagonisti hanno più volte occasione di vedere che i vivi sono spesso più pericolosi dei (non)morti.

LEGGI ANCHE: The Walking Dead – Le pagelle dell’Ottava Stagione

‘THE RAIN’ (NETFLIX)

The Rain 2

serie TV post apocalittiche da vedere – The Rain

The Rain è una serie Danese che presenta un mondo in cui la Scandinavia è stata praticamente decimata a causa di un virus diffuso attraverso la pioggia. I protagonisti della serie (rinnovata per una seconda stagione) sono un fratello e una sorella, sopravvissuti dentro a un bunker. I due cominciano a cercare segni di vita al di fuori del loro rifugio ed entrano in contatto con altri giovani sopravvissuti.

LEGGI ANCHE: The Rain: 5 buoni motivi per recuperare la serie tv catastrofica di Netflix

‘MR. ROBOT’ (USA NETWORK)

serie TV post apocalittiche da vedere –

 

In Mr.Robot, la “fine del mondo” o della società come la conosciamo viene innescata quando un gruppo di hacker, guidati dal Elliot (interpretato da Rami Malek), riesce ad abbattere una delle multi-nazionali più grosse al mondo, diffondendo ovunque il caos. Le attività commerciali chiudono, le famiglie perdono i loro risparmi. La gente comincia a ribellarsi e commettere crimini violenti per le strade. Mentre la vita continua assurdamente ad andare avanti, incombe il pericolo di un definitivo crollo dell’economia mondiale.

LEGGI ANCHE: Mr Robot: Sam Esmail parla del finale e della quarta stagione

‘BLACK MIRROR’ (NETFLIX)

Black Mirror - 4x01 - USS Callister

serie TV post apocalittiche da vedere – Black Mirror

L’intera serie si basa su una sorta di premonizione di quello che può succedere quando lo sviluppo tecnologico prende una strada orribilmente sbagliata, risultando in un nuovo – e spaventoso – modo di vivere. C’è un episodio in particolare che mostra un futuro post-apocalittico dove dei cani robotici hanno preso il controllo del mondo in seguito (anche qui) al collasso della società umana. L’episodio, dal titolo Metalhead, è stato interamente girato in bianco e nero e segue una donna che tenta disperatamente di sopravvivere in questo mondo distopico.

LEGGI ANCHE: Black Mirror: Netflix rinnovata la serie per la stagione 5

‘THE LAST MAN ON EARTH’ (FOX)

serie TV post apocalittiche da vedere –The Last Man on Earth

 

The Last Man on Earth è l’unica serie comica all’interno di questa lista, anche perchè il tema non si presta moltissimo alla risata. Questa serie è però un’eccezione. Il protagonista è Philip Tandy Miller (interpretato da Will Forte), un uomo che, in seguito alla diffusione di un virus mortale, pensa di essere letteralmente l’ultimo uomo sulla Terra. Col tempo trova altri sopravvissuti e insieme cercano di ripopolare il pianeta, tra un battibecco e l’altro. La serie è stata cancellata quest’anno, dopo la fine della quarta stagione.

 

‘THE 100’ (THE CW)

quinta stagione di the 100

Serie TV post apocalittiche – The 100

The 100 racconta di una società distrutta da una guerra nucleare. Un gruppo di adolescenti viene rispedito sulla Terra da una stazione spaziale per verificare se il pianeta sia adesso in grado di supportare la vita e quindi ospitare nuovamente la razza umana. Arrivati sulla Terra, i ragazzi scoprono presto di non essere gli unici sopravvissuti, con altri gruppi sparsi per il globo, alcuni affamati di carne, altri di potere.

LEGGI ANCHE: The 100: Recensione dell’episodio 5.01 – Eden

‘COLONY’ (USA NETWORK)

Colony S02

Serie TV post apocalittiche Colony

Arriva finalmene un’invasione aliena! Scherzi a parte, insieme allo scenario Zombie, è forse uno dei più classici. Colony è ambientato in una Los Angeles di un futuro non troppo lontano, dopo l’invasione di una razza aliena, gli “Host”, che ha preso il controllo del pianeta. Gli alieni impongono la loro volontà grazie all’aiuto di un regime militare composto da esseri umani, la Transitional Authority. Tutte le regioni sono suddivise in blocchi e separate da mura altissime apparse dal cielo. Sono gli alieni a controllare il flusso in entrata e in uscita da questi blocchi. La serie segue la vita quotidiana della razza umana soggiogata e allo stesso tempo l’attività di un movimento di resistenza che nasce con lo scopo di combattere l’invasione.

LEGGI ANCHE: Colony: Recensione dell’episodio 1.01 – Pilot

‘3%’ (NETFLIX)

Serie TV post apocalittiche – 3%

3%, distopico thriller brasiliano, rappresenta la prima serie originale in lingua portoghese distribuita da Netflix. La società rappresentata è divisa in due classi distinte: l’Offshore (il lato migliore) è privilegiato e ha accesso alla migliore tecnologia. Il resto della popolazione invece costituisce l’Inland (l’entroterra), un luogo di povertà dove la gente vive di stenti. Una volta compiuti 20 anni è possibile fare domanda per entrare a far parte dell’Offshore. Purtroppo però, soltanto il 3% è destinato ad accedere, mentre il restante 97% deve tornare alla vita nell’Inland.

LEGGI ANCHE: 3% La recensione della prima stagione della serie TV brasiliana

‘Z NATION’ (SYFY)

Serie TV post apocalittiche – z Nation

Anche Z Nation esplora un mondo post-apocalittico popolato da zombie, ma lo fa virando leggermente verso il comico. Keith Allan interpreta Alvin Murphy, un detenuto che non solo riesce a sopravvivere all’apocalisse, ma riceve anche un vaccino che lo rende immune al morso degli zombie. Ottenere questa protezione ha però avuto delle conseguenze, e si sta lentamente trasformando in una sorta di ibrido uomo-zombie. La pelle gli si riduce a brandelli e riesce persino a controllare gli altri zombie pur mantenendo le sue facoltà mentali. Si unisce a un gruppo di sopravvissuti che hanno opinioni divergenti sulla sua condizione, ma sanno che potrebbe essere l’ultima speranza per trovare una cura.

 

Comments
To Top